|
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
unionearchitetti
  • News » Attualità

Tassazione immobiliare, dibattito su Facebook. Risposte da Parisi, Gasparri, Fitto, Capezzone

Sono queste le prime risposte giunte dalla politica al dibattito sulla tassazione immobiliare lanciato su Facebook dal presidente di Confedilizia Giorgio Spaziani Testa.

 


Tassazione immobiliare, dibattito su Facebook. Risposte da Parisi, Gasparri, Fitto, Capezzone

Per Stefano Parisi, leader di Energie per l’Italia, la strada da seguire è quella del “dimezzamento delle aliquote Imu sulle case diverse dalla prima e sui terreni entro due anni, con contestuale drastico snellimento delle procedure urbanistiche e dei regolamenti edilizi, così da far ripartire il mercato immobiliare e far tornare gli immobili ai valori pre-crisi”.

Secondo Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato, Forza Italia deve garantire “la tutela fiscale della casa, in coerenza con quanto abbiamo fatto abolendo l’Imu e introducendo tutte le misure di salvaguardia sugli immobili”.

Raffaele Fitto, leader di Direzione Italia, annuncia la presentazione di “proposte chiare, e non solo di aggiustamento ‘cosmetico’ dell’esistente, in coerenza con il nostro impegno di sempre a difesa della proprietà immobiliare, vero presidio per le famiglie italiane”.

Daniele Capezzone, membro della Commissione Finanze della Camera ed esponente di Direzione Italia, si scaglia contro “la patrimoniale che già esiste, quella sugli immobili, con 50 miliardi di tasse che gravano sulle proprietà degli italiani” e si impegna a “continuare a fare il possibile – a volte in compagnia non larga… – contro questo scempio”.

Sono queste le prime risposte giunte dalla politica al dibattito sulla tassazione immobiliare lanciato su Facebook dal presidente di Confedilizia Giorgio Spaziani Testa.

 

“Si tratta – ha detto Spaziani Testa – di un’occasione di confronto che non riguarda solo il tema della fiscalità ma quello, più ampio, dell’urgenza che la politica inizi a comprendere l’importanza vitale per la crescita che riveste il settore immobiliare, varando di conseguenza misure – non solo tributarie – che ne esaltino le enormi potenzialità e consentano a questo comparto di svolgere il suo ruolo naturale di volano per lo sviluppo. Alcuni esponenti politici si sono già espressi, così come stanno intervenendo tanti cittadini ed esperti. Aspettiamo gli altri”.




Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!


UnioneArchitetti