|
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
unionearchitetti
  • News » Attualità

Parte VENTO Bici Tour 2016: da Venezia a Torino lungo le bellezze del PO

VENTO Bici Tour, un iniziativa del Politecnico di Milano per la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, perché muoversi bene è un atto culturale Milano

 


Parte VENTO Bici Tour 2016: da Venezia a Torino lungo le bellezze del PO

Dal 17 al 25 settembre è in corso di svolgimento la quarta edizione di VENTO Bici Tour: si parte da Venezia e, con 9 tappe e 24 eventi lungo i paesaggi del fiume Po, si arriva a Torino, al Salone del Gusto e a Terra Madre. Il tutto in bicicletta, per dire che VENTO non è solo una ciclovia che collega due tra le più belle città italiane, ma è un altro modo di intendere il territorio e di immaginare per lui e i suoi abitanti un futuro sostenibile. Il tour si svolge all'interno della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile (16-22 settembre), un’occasione per promuovere e coniugare bicicletta e territorio e fare rete tra associazioni, amministrazioni e università.

Quest'anno il tema del tour è “Ricuciamo la bellezza” perché le tante tracce di bellezza lungo il Po attendono il nuovo filo narrativo di VENTO per tenerle assieme, restituendole così alla fruizione e al godimento di tutti.

Grazie a VENTO bici tour la bellezza di questi territori potrà essere visitata in bicicletta quindi scoperta, amata e raccontata diversamente: un nuovo filo l’avrà ricucita facendo scoprire cose mai viste prima e trame che appassioneranno i cicloturisti. L’atto simbolico di questa cucitura sarà la raccolta di paste ripiene organizzata assieme a SlowFood.

In ogni tappa si raccoglieranno tortelli, ravioli, testaroli, tortellini e ricette che saranno esposti a Torino il 25 settembre durante il Salone del Gusto. Tra le tante date importanti non sfugge l’appuntamento di Ferrara del 19 settembre alla presenza di tutti i siti UNESCO lungo il Po; di Mantova il 20 settembre, capitale della Cultura; di Pavia il 22 settembre dove sono invitati i quattro presidenti regionali e i Ministri Delrio e Franceschini; di Trino (VC) il 23 settembre per discutere assieme se e come impiegare i finanziamenti delle compensazioni ambientali dell’ex centrale nucleare e di Livorno Ferraris il 24 con l’immancabile riso del Po.

VENTO bici Tour di quest’anno ha un sapore particolare perché si parte avendo alle spalle un risultato importantissimo: lo scorso 27 luglio Governo e Regioni hanno firmato un protocollo d’intesa che dà concreto avvio alla progettazione e realizzazione della Rete Nazionale delle Ciclovie Turistiche Italiane. Con questo protocollo si potranno impiegare i 91 milioni di euro stanziati in Legge di Stabilità2016. È la prima volta nel nostro Paese. VENTO sarà il primo e più grande progetto di infrastruttura cicloturistica in Italia (679 km tutti e solo ciclopedonali) e una volta realizzato sarà in grado di supportare flussi di 3-500.000 passaggi di cicloturisti all'anno generando indotti per oltre 100 milioni annui e migliaia di nuovi posti di lavoro. Il tutto a un costo di investimento pari a poco più di 100 milioni, ovvero l'equivalente di tre chilometri di autostrada. 1 solo km di ciclabile turistica è in grado di sostenere/generare 5 posti di lavoro con un indotto annuo che oscilla tra 100 e 300.000 euro.  




Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!


UnioneArchitetti