|
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
unionearchitetti
  • News » Attualità

Realizzazione di strutture in legno: sono una categoria Super-specialistica

Grazie al grande lavoro di concertazione con le istituzioni di FederlegnoArredo, finalmente, la qualificazione OS32 “Strutture di legno” è stata riconosciuta quale categoria super-specialistica.

 


Realizzazione di strutture in legno: sono una categoria Super-specialistica

Infatti il Decreto del Ministero dell'Infrastrutture (n.248 del 10 novembre 2016), pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 Gennaio 2017, che attua le previsioni del nuovo codice appalti sul fronte dei lavori ad lato contenuto tecnologico, introduce l’OS32 “Strutture di legno” all’interno delle opere speciali. Tale atto legislativo entrerà formalmente in vigore il 19 Gennaio.
Di seguito si riportano quindi le principali novità legate all’inserimento dell’Attestazione SOA OS32 all’interno delle opere speciali.

 

  • Divieto di Avvalimento e obbligo di ATI: il Decreto del Ministero delle Infrastrutture n. 248, serve a dare attuazione all’art. 89 (comma 11) del nuovo Codice degli Appalti che vieta il prestito di requisiti tra imprese (Avvalimento) quando all’interno dell’opera di ingegneria oggetto di bando è prevista la realizzazione di opere ad “elevato contenuto tecnologico”  o “di rilevante complessità tecnica” di importo superiore al 10% del “valore totale dei lavori”.  In questo caso, se il titolare dell’appalto è sprovvisto di qualificazione (ad es. appunto la qualificazione SOA “OS32”), scatta l’obbligo di costituire un’ATI (Associazione Temporanea di Imprese) con l’impresa avente tale qualificazione

  • Requisiti di specializzazione: il decreto individua alcuni requisiti di specializzazione necessari a ottenere la qualificazione nelle opere super-specialistiche, con particolare riferimento a:
    - Specializzazione e formazione continua e aggiornata del personale tecnico.
    - Nel caso dell’OS32 “Strutture di legno” (vedi art. 3 p.to B del Decreto Ministero Infrastrutture e Trasporti n. 248) è previsto anche l'obbligo di dimostrare la disponibilità di uno stabilimento industriale adibito alla produzione dei beni oggetto della categoria;

  • Subappalto: Per le opere inquadrate come super-specialistiche, il subappalto è ammesso solo fino al 30%




Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!


UnioneArchitetti