mercoledì, aprile 24, 2019
0 Carrello

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 7 dicembre 2012

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 7 dicembre 2012 Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalita’ degli eventi calamitosi verificatisi nelle province di Cuneo, Alessandria, Asti, Novara e Vercelli. (12A13669) (GU Serie Generale n.5 del 7-1-2013)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE
AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, concernente,
tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarieta’ nazionale a
sostegno delle imprese agricole danneggiate da calamita’ naturali e
da eventi climatici avversi;
Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di adeguamento
della normativa del Fondo di solidarieta’ nazionale, di cui al
decreto legislativo n. 102/2004, per la conformita’ agli Orientamenti
comunitari per gli aiuti di Stato nel settore agricolo e forestale
2007-2013 (2006/C 319/01)e al regolamento (CE) 1857/2006, della
Commissione, del 15 dicembre 2006;
Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto legislativo n.
102/2004, nel testo modificato dal decreto legislativo n. 82/2008,
che disciplinano gli interventi di soccorso, compensativi dei danni,
nelle aree e per i rischi non assicurabili con polizze agevolate,
assistite dal contributo dello Stato;
Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure e le
modalita’ per l’attivazione degli interventi di soccorso su richiesta
della Regione o Provincia Autonoma interessata, demandando a questo
Ministero la dichiarazione del carattere di eccezionalita’ degli
eventi avversi, la individuazione dei territori danneggiati e le
provvidenze concedibili, nonche’ la ripartizione periodica delle
risorse finanziarie del Fondo di solidarieta’ nazionale per
consentire alle regioni la erogazione degli aiuti;
Visti gli Orientamenti Comunitari per gli aiuti di Stato nel
settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C319/01), ed in
particolare il capitolo «V.Gestione dei rischi e delle crisi»;
Visto il Regolamento (CE) n. 1857/2006 della Commissione, del 15
dicembre 2006, concernente la concessione degli aiuti di Stato a
favore delle piccole e medie imprese agricole, ed in particolare
l’art. 11, che stabilisce condizioni e limiti per la concessione di
aiuti per la compensazione delle perdite dovute alle avversita’
atmosferiche assimilabili alle calamita’ naturali;
Vista la registrazione dell’esenzione di notifica n. XA26/09 del 16
gennaio 2009 della Commissione UE;
Vista la proposta della Regione Piemonte di declaratoria degli
eventi avversi di seguito indicati, per l’applicazione nei territori
danneggiati delle provvidenze del Fondo di solidarieta’ nazionale;
Grandinate del 4 agosto 2012 nella provincia di Cuneo.
Grandinate del 5 agosto 2012 nelle province di Alessandria, Asti.
Tromba d’aria del 6 agosto 2012 nelle province di Novara, Vercelli.
Dato atto alla Regione Piemonte di aver effettuato i necessari
accertamenti dai quali risulta che gli eventi di cui alla presente
richiesta di declaratoria hanno assunto il carattere di
eccezionalita’ di cui all’art. 1, comma 2 del decreto legislativo n.
102/2004 e s.m.i.;
Ritenuto di accogliere la proposta della Regione Piemonte di
attivazione degli interventi compensativi del Fondo di solidarieta’
nazionale nelle aree colpite per i danni alle strutture Aziendali

Decreta:

E’ dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalita’ degli
eventi calamitosi elencati a fianco delle sottoindicate province per
effetto dei danni alle strutture aziendali nei sottoelencati
territori agricoli, in cui possono trovare applicazione le specifiche
misure di intervento previste del decreto legislativo 29 marzo 2004,
n. 102, nel testo modificato dal decreto legislativo 18 aprile 2008,
n. 82;
Alessandria:
grandinate del 5 agosto 2012; provvidenze di cui all’art. 5 comma
3 nel territorio dei comuni di Castelletto Merli, Cereseto, Cerrina
Monferrato, Mombello Monferrato, Murisengo, Odalengo Grande, Ozzano
Monferrato, Pontestura, Ponzano Monferrato, Sala Monferrato,
Serralunga Di Crea, Villadeati.
Asti:
grandinate del 5 agosto 2012; provvidenze di cui all’art. 5 comma
3 nel territorio dei comuni di Albugnano, Aramengo, Berzano Di San
Pietro, Castelnuovo Don Bosco, Cocconato, Moncalvo, Moransengo,
Passerano Marmorito, Piova’ Massaia, Tonengo.
Cuneo:
grandinate del 4 agosto 2012; provvidenze di cui all’art. 5 comma
3 nel territorio del comune di Lagnasco.
Novara:
tromba d’aria del 6 agosto 2012; provvidenze di cui all’art. 5
comma 3 nel territorio dei comuni di Bellinzago Novarese, Cameri,
Novara.
Vercelli:
tromba d’aria del 6 agosto 2012; provvidenze di cui all’art. 5
comma 3 nel territorio del comune di Santhia’.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 7 dicembre 2012

Il Ministro: Catania