martedì, agosto 20, 2019
0 Carrello
Edilizia

Apparecchi sanitari per il bagno, recepite anche in lingua italiana tre nuove norme: EN 13407, EN 14428 ed EN 14527

Torniamo a parlare di bagno e dei suoi multipli aspetti tecnici. Sono state di recente recepite anche in lingua italiana tre nuove norme: EN 13407, EN 14428 ed EN 14527 su Apparecchi sanitari per il bagno

Apparecchi sanitari per il bagno: tre nuove norme UNI EN
289Visite

Torniamo a parlare di bagno e dei suoi multipli aspetti tecnici. Sono infatti state di recente recepite anche in lingua italiana dalla commissione Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio tre nuove norme: EN 13407, EN 14428 ed EN 14527 inerenti orinatoi e pareti e piatti doccia. Vediamole qui di seguito.

Il primo documento specifica le caratteristiche di costruzione/prestazione e i relativi metodi di prova per orinatoi a parete di ceramica sanitaria o acciaio inossidabile destinati all’igiene personale; non si applica alle lastre orinatoio e agli orinatoi a stallo, né agli orinatoi senz’acqua. Per orinatoio a parete s’intende un apparecchio sanitario comprendente un bacino da fissare a una parete, atto a ricevere urina e acqua utilizzata per l’evacuazione e a dirigere entrambi in un sistema di scarico.

All’interno della norma sono riportati i seguenti riferimenti normativi:

  • EN 80 Wall-hung urinals – Connecting dimensions;

  • EN 274-1 Waste fittings for sanitary appliances – Part 1: Requirements;

  • EN 12056-2 Gravity drainage systems inside buildings – Part 2: Sanitary pipework, layout and calculation.

Il secondo documento specifica le caratteristiche di pareti doccia per impieghi domestici per garantire che il prodotto, quando installato in conformità alle istruzioni di installazione del fabbricante, fornisca prestazioni soddisfacenti quando utilizzato come previsto; non si applica alle cabine doccia né alle tende, e non specifica requisiti dimensionali né estetici. All’interno della norma il termine “usi domestici” include l’utilizzo in alberghi, case dello studente, ospedali ed edifici simili, eccetto ove siano richieste disposizioni mediche particolari.

Nel documento sono citati i seguenti riferimenti normativi:

  • EN 12150-1 Glass in building – Thermally toughened soda lime silicate safety glass – Part 1: Definition and description;

  • EN 14449 Glass in building – Laminated glass and laminated safety glass – Evaluation of conformity/Product standard;

  • EN ISO 2409 Paints and varnishes – Cross-out test;

  • EN ISO 7599 Anodizing of aluminium and its alloys – General specifications for anodic oxidation coatings on aluminium;

  • EN ISO 9227 Corrosion tests in artificial atmospheres – Salt spray tests;

  • EN ISO 12543-2 Glass in building – Laminated glass and laminated safety glass – Part 2: Laminated safety glass;

  • ISO 7892 Vertical building elements – Impact resistance tests – Impact bodies and general test procedures.

Il terzo ed ultimo documento specifica le caratteristiche, i metodi di prova e le procedure per la valutazione della conformità di piatti doccia per impieghi domestici; la norma si applica a piatti doccia di qualsiasi forma e dimensione ma non a piatti doccia utilizzati per scopi medici. Per piatto doccia s’intende quell’apparecchio sanitario che raccoglie l’acqua utilizzata per lavare il corpo umano sotto una doccia e la dirige verso uno scarico.

All’interno della norma sono riportati i seguenti riferimenti normativi:

  • EN 251 Shower trays – Connecting dimensions;

  • EN ISO 28706-1 Vitreous and porcelain enamels – Determination of resistance to chemical corrosion – Part 1: Determination of resistance to chemical corrosion by acids at room temperature;

  • EN ISO 28706-2 Vitreous and porcelain enamels – Determination of resistance to chemical corrosion – Part 2: Determination of resistance to chemical corrosion by boiling acids, boiling neutral liquids and/or their vapours;

  • EN ISO 28706-3 Vitreous and porcelain enamels – Determination of resistance to chemical corrosion – Part 3: Determination of resistance to chemical corrosion by alkaline liquids using a hexagonal vessel.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi