sabato, Maggio 18, 2024
0 Carrello
Professionisti

Architetti VS geometri: continua la polemica sulle competenze professionali

Gli architetti beneventani hanno diffuso una nota pubblica indirizzata a tutte le amministrazioni pubbliche del territorio dove chiedono maggiore attenzione sulle differenze delle competenze professionali.

2.25KVisite

In una nota inviata agli enti sanniti in riferimento ad un provvedimento del Consiglio di Stato riguardante le competenze professionali di architetti, geometri e ingegneri, l’ordine degli architetti della provincia di Benevento rinvigorisce quella che per tanti è una polemica costruttiva.

La notizia diffusa dal periodico locale Ottopagine fa riferimento a due fonti principali; la sentenza con cui il Consiglio di Stato ha limitato le competenze professionali dei geometri italiani dichiarando che “la competenza dei geometri è limitata alla progettazione, direzione e vigilanza di modeste costruzioni civili, con esclusione di quelle che comportino l’adozione, anche se solo parziale, di strutture in cemento armato”, e il post/news apparso sul sito Facebook del Comune di Durazzano.

Sul profilo Facebook del Comune campano l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Benevento ha ri-postato un nota che nei giorni precedenti era stata già comunicata agli altri enti locali della zona. La richiesta, facendo riferimento alle presunte competenze professionali limitate dei geometri, espressa al Comune di Durazzano, richiede maggiore attenzione nelle decisioni relative alle progettazioni.

 “Si invitano” si è potuto leggere nella nota cosi come riportato dal quotidiano otto pagine “i Responsabili degli Enti in indirizzo della Provincia di Benevento, a tenere in debita considerazione applicando le risultanze di tale sentenza, in fase di affidamento degli incarichi di prestazioni professionale che contemplino competenze professionali e tecniche, particolari e specifiche, riservate per legge ad architetti ed ingegneri iscritti nei relativi albi professionali“.

 

La notizia si inserisce nel solco delle animate polemiche che per giorni si sono succedute sui diversi mezzi di comunicazione.

Da una parte, sembra, ingegneri e architetti, fermi nel richiedere che venga fatta sempre più chiarezza riguardo le competenze professionali degli addetti al settore, dall’altra invece i geometri, preoccupati di vedersi sgretolare da sotto i piedi competenze e prerogative che oramai dopo anni di lavori considerano praticamente come acquisite. 

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi