lunedì, Maggio 29, 2023
0 Carrello
Eventi

Come l’Expo 2015 promette di cambiare il volto di Milano

Tra dubbi e critiche, esaminiamo i progetti legati all’Expo 2015 che promettono di ridisegnare il volto della capitale del Nord

1.74KVisite

Expo 2015, Milano si trasforma, molti padiglioni pronti, tanti altri ancora da completare. Quando mancano appena dieci giorni alla tanto attesa inaugurazione, le critiche e le diatribe sulla reale impronta che le opere dell’Expo 2015 avranno sulla città meneghina continuano a rincorrersi.

Al di là delle critiche, quello che attende Milano per l’Expo 2015 ha le sembianze di un vero e proprio restyling.

“Milano si rifà il look in occasione di Expo 2015”.

Termini quanto mai adatti per la città della moda, ad annunciarlo è lo stesso comune di Milano, attraverso un comunicato stampa, dove vengono descritti i progetti in corso per la riqualificazione delle zone urbane.

Numerosi i progetti realizzati. Ne ricordiamo qui di seguito alcuni:

Restauro del monumento dedicato a Sandro Pertini in via Croce Rossa;

Sistemazione di Piazza Pio XI con delimitazione della nuova area pedonale;

Riqualificazione di piazzetta Liberty;

Restauro del monumento a Giuseppe Missori;

Installazione del monumento “Le Tre Grazie” di Salvatore Fiume in Piazza Piemonte.

Nonostante le continue critiche, secondo la nota stampa ufficiale del comune di Milano sarebbero diversi, ma questo già si sapeva, i padiglioni di Expo già pronti e ultimati. Un vero e proprio endorsement nei confronti dell’esposizione universale quello effettuato in queste ore dalla giunta Pisapia. È stato lo stesso sindaco ha dichiarare pubblicamente  ottimismo rilasciando alla stampa una dichiarazione priva di dubbi “l’ottimismo per il successo di Expo Milano 2015 è ben riposto”

Ma quando inizierà l’ Expo 2015?

 

Per coloro che ancora non lo sapessero, l’esposizione universale milanese prenderà avvio il primo maggio e terminerà il 31 ottobre prossimo. Un’altra novità giunta in queste ore dal comune di Milano, è l’ufficializzazione della messa in posa di una copia della famosa statua della “Madonnina” del duomo, all’interno del sito di Expo, come segno di speranza e di pace.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi