giovedì, dicembre 13, 2018
0 Carrello
Edilizia

Il 69% degli edifici residenziali della terraferma ha più di 50 anni

Dei quasi 22 mila edifici residenziali privati presenti nella Terraferma veneziana l’82% ha più di 40 anni, ovvero è stato costruito prima del 1980.

Il 69% degli edifici residenziali di Venezia ha più di 50 anni
555Visite

Dei quasi 22 mila edifici residenziali privati presenti nella Terraferma veneziana (Mestre, Marghera, Zelarino, Malcontenta, Gazzera/Chirignago, Carpenedo, Favaro V., etc.) l’82% (pari a circa 18.000 unità) ha più di 40 anni, ovvero è stato costruito prima del 1980.

Numero totale edifici residenziali privati presenti nei principali Comuni dell’area centrale della Città Metropolitana di Venezia Elaborazione Centro Studi Sintesi su dati Istat.

Di questi, oltre 12.000 sono stati realizzati addirittura prima del 1970. Ciò significa che il 69% del patrimonio residenziale della terraferma è stato costruito da almeno 50 anni.

In buona sostanza, nessun altro Comune dell’area centrale della CittàMetropolitana di Venezia registra un tasso di invecchiamento così elevato del proprio patrimonio edilizio privato.

A questi risultati è giunto uno studio che la CGIA, con la compartecipazione della Camera di Commercio di Venezia-Rovigo Delta Lagunare, ha commissionato al Centro Studi Sintesi.

“Avere un patrimonio edilizio così datato costituisce un problema – segnala il Presidente della CGIA Roberto Bottan – ma anche un’opportunità. Con edifici cosìobsoleti ci sono molti problemi, legati soprattutto al basso efficientamento energetico degli stessi. Spesso, inoltre, emergono fenomeni sociali molto preoccupanti, come il proliferare del degrado urbano e del disagio sociale nei quartieri in cui sono ubicati. Tuttavia, con opportuni investimenti che ancora oggi consentono ai proprietari degli immobili di accedere ad importanti vantaggi fiscali, vi sono grandi opportunità per riqualificare e rigenerare queste unità abitative e, nel suo insieme, anche le aree in cui insistono”.

Alla luce di queste opportunità, la CGIA ha deciso di presentare i risultati emersi daquesto studio sulla “Riqualificazione del sistema casa” in un incontro fissato per lunedì 23 aprile alle ore 18:00 presso la sala consiliare del Municipio di Marghera. Sono previsti gli interventi del Presidente della CGIA, Roberto Bottan, di Andrea Favaretto (Direttore Centro Studi Sintesi), di Roberto Crosta (Segretario della CCIAA di Venezia-Rovigo Delta Lagunare), dell’Assessore del Comune di Venezia, Massimiliano De Martin e del Sen. Andrea Causin (ex Presidente Commissione parlamentare di inchiesta sulle periferie).

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi