giovedì, Maggio 30, 2024
0 Carrello
Professionisti

La nuova sede della compagnia petrolifera del Ghana ad Accra sarà progettata da architetti italiani

Un team di giovani architetti italiani progetterà e realizzerà la nuova sede della compagnia petrolifera del Ghana.

2.14KVisite

Importante riconoscimento per il movimento del architetti italiani under 40. L’ufficialità e arrivata solo negli ultimi giorni ma oramai è data per certa.

Gli studi Bicuadro, O.C.R.A. e 3+1 con Stefano Farcomeni capofila hanno vinto il concorso internazionale per il nuovo headquarter di Gnpc da 80 milioni di euro.

Sarà realizzato da un team  composto interamente da giovani architetti italiani  e sorgerà ad Accra, capitale del Ghana.

Ma cosa prevede l’intervento degli architetti italiani?

I veri protagonisti sono i progettisti degli studi Bicuadro, O.C.R.A e di Studio 3+1, capitanati dall’architetto Stefano Farcomeni, sono loro infatti i vincitori del concorso internazionale a inviti per la costruzione ad Accra della nuova sede della compagnia petrolifera africana.

L’opera una delle principali nel panorama africano, si inserisce di diritto in un più ampio progetto di espansione e ammodernamento infrastrutturale della capitale ghanese.

In cosa consisteva il concorso al quale gli architetti italiani hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento?

“ Il concorso a inviti” ha affermato l’architetto Stefano Farcomeni, capofila del team di gioavni architetti italiani “è stato preparato da Gnpc allo scopo di selezionare un progetto per la nuova sede che rispondesse alla necessità di spazi per uffici innovativi ed eco-compatibili che riflettessero il carattere dinamico e tecnologico della compagnia petrolifera”

In cosa consiste il progetto?

Gli architetti italiani hanno progettato un edificio di 10 piani fuori terra e 3 interrati, con un attico con roof garden e sale riunioni panoramiche, pensato per essere certificato Leed e strutturato in modo da garantire spazi di lavoro confortevoli e di qualità, dove la comunicazione tra i dipendenti e il management sia facilitata e immediata. Sono questi i principali elementi che hanno guidato la progettazione della nuova sede, raccontano gli architetti, sottolineando che il tutto è stato coniugato con il bisogno di impiegare soluzioni sostenibili per l’ambiente e la volontà di creare spazi innovativi.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi