lunedì, Maggio 20, 2024
0 Carrello
Eventi

Le terrazze di Expo Milano 2015

Expo Milano 2015 vista dall'alto: le terrazze dell'Esposizione Universale

2.1KVisite

Ogni tanto, è bello cambiare prospettiva. Specialmente se il nuovo punto di vista offre gradite sorprese. L’opportunità di guardare Expo Milano 2015 dall’alto è un’emozione offerta da tanti Padiglioni. Se arrivate dagli ingressi Triulza o Fiorenza (quelli più vicini per chi arriva in Expo Milano 2015 in metropolitana, treno o passante ferroviario) e non avete ancora raggiunto il Cardo, queste sono le terrazze che incontrate. Vi permetteranno di vivere momenti davvero speciali, facendo quattro passi verso il cielo.

 Repubblica Ceca

All’ultimo piano, il Padiglione realizzato per l’Expo Milano 2015, accanto a un ristorante vip al coperto, ospita un giardino botanico che rappresenta la vegetazione della steppa, un’installazione, l’e-Bolid, che simboleggia la missione di proteggere le specie in via d’estinzione, e Hybrid, un sistema che, attraverso pannelli fotovoltaici, alimenta tutto il Padiglione.

 Nepal

Più che una vera e propria terrazza, è la struttura dell’intero Padiglione del Nepal a offrire grandi camminamenti semicoperti che consentono di ammirare quest’affascinante struttura senza perdere di vista le aree esterne. Il punto di arrivo è lo spazio espositivo che ricorda un tipico tempio. Vi sentirete un po’ a Katmandu.

 Angola

Il Padiglione ospita il ristorante Kitaba, che offre una grande varietà di proposte angolane di carne e pesce in un clima tranquillo da ristorantino romantico, circondati da un giardino botanico di fiori e piante tipiche del Paese. Una scelta ideale per una cena a due.

Area self Intesa Sanpaolo

La piccola terrazza sopra la struttura dedicata al servizio Bancomat è liberamente accessibile e consente una visuale inaspettata di un punto poco frequentato del Sito Espositivo. Ideale per dare un’occhiata a Expo Milano 2015 prima di cominciare la visita, ne è però impedito l’accesso con bevande o generi alimentari.

Belgio

Voglia di una birra? In Belgio è un’autentica specialità. Per questo il Padiglione del Belgio ospita una fornitissima birreria con annessa una terrazza (di circa 50 posti) per degustarla all’aperto, magari ordinando anche un piatto tipico del ristorante.

Colombia

La terrazza della Colombia è riservata a eventi privati. Chi ha occasione di entrarci, ammirerà una meravigliosa vista del Padiglione Cina, circondato da piante tropicali e divanetti di legno.

Azerbaigian

Al piano superiore, si trova una terrazza coperta con una sala conferenze, che nella seconda parte della giornata diventa bar. Una bella vista verso l’esterno, però, sia ha dalla grande sfera trasparente che caratterizza la struttura.

Regno Unito

Il piano superiore del Regno Unito ha una proposta culinaria per ogni ora del giorno: dal tipico English breakfast agli imperdibili fish&chips. La vista è unica: l’alveare simbolo del Padiglione, illuminato dal movimento delle api inglese, con cui è collegato.

Ungheria

L’ampia terrazza ricorda l’arca di Noè, tema ispiratore del Padiglione. è infatti interamente in legno, con grandi arcate tronche. Qui si trova il Bistro Hungaricum, con tavolini e ombrelloni  e uno spazio di musica dal vivo.

Olanda

Una piccola terrazza di legno con tavolini bassi, poltroncine di legno e sgabelli vicino al parapetto per godere della vista del Padiglione Francia. Il ‘luna park’ dell’Olanda offre anche questo, con tante lampadine colorate che fanno allegria. È il Restaurant Roof Terrace DeKas.

Romania

Il padiglione della Romania si ispira a una tipica casa locale, di legno e vetro. Salendo la scalinata di legno verso il piano superiore, si trova un orto botanico con specie tipiche romene e diversi tavolini. Se si preferisce stare all’interno, nessun problema: le pareti sono completamente vetrate.

Francia

 

Si sale, anche di livello: il Cafè de Chefs, ristorante gourmet della Francia, che si apre su uno spazio esterno, propone una selezione gastronomica di chef vincitori del Bocuse D’Or. In un contesto di design davvero très chic. 

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi