mercoledì, Novembre 20, 2019
0 Carrello
Attualità

Manovra 2020: prime conferme importanti per la filiera del legno-arredo

E’ quasi concluso il lavoro del Governo sulla manovra 2020 che sarà trasmessa al Senato nei prossimi giorni per l’avvio dell’iter parlamentare.

Manovra 2020: prime conferme importanti per la filiera del legno-arredo. Nelle bozze del provvedimento circolate nelle ultime ore, tra le conferme più importanti per la filiera del legno-arredo vi è il rinnovo delle detrazioni per gli interventi di riqualificazione edilizia ed energetica e del Bonus Mobili, che dalla sua introduzione è stato utilizzato da 1,3 Milioni di contribuenti per una spesa agevolata di 8 Miliardi di Euro. Positiva anche l’introduzione del Bonus Facciate, che porta fino al 90% l’aliquota di detrazione per gli interventi edilizi e di restauro, compresi quelli di manutenzione ordinaria come la sostituzione delle finiture esterne, effettuati sulle facciate degli edifici nel corso del 2020. Al Bonus Facciate non si applica inoltre il limite massimo di spesa di 96.000 previsto per gli interventi di ristrutturazione. Per quanto riguarda l’internazionalizzazione, è previsto un stanziamento di ulteriori 50 Milioni per il 2020, oltre ai 20 Milioni già stanziati, per il piano straordinario di promozione del Made in Italy. Il piano ha diverse linee di intervento tra cui il supporto alle manifestazioni fieristiche italiane di livello internazionale, contrasto alla contraffazione e sostegno all’utilizzo degli strumenti di e-commerce. Dopo questo primo importante risultato, FederlegnoArredo continuerà nel suo lavoro di dialogo con le istituzioni affinché tali misure siano confermate dal Parlamento e migliorate dove possibile.
136Visite

Manovra 2020: prime conferme importanti per la filiera del legno-arredo. Nelle bozze del provvedimento circolate nelle ultime ore, tra le conferme più importanti per la filiera del legno-arredo vi è il rinnovo delle detrazioni per gli interventi di riqualificazione edilizia ed energetica e del Bonus Mobili, che dalla sua introduzione è stato utilizzato da 1,3 Milioni di contribuenti per una spesa agevolata di 8 Miliardi di Euro.

Positiva anche l’introduzione del Bonus Facciate, che porta fino al 90% l’aliquota di detrazione per gli interventi edilizi e di restauro, compresi quelli di manutenzione ordinaria come la sostituzione delle finiture esterne, effettuati sulle facciate degli edifici nel corso del 2020.

Al Bonus Facciate non si applica inoltre il limite massimo di spesa di 96.000 previsto per gli interventi di ristrutturazione.

Per quanto riguarda l’internazionalizzazione, è previsto un stanziamento di ulteriori 50 Milioni per il 2020, oltre ai 20 Milioni già stanziati, per il piano straordinario di promozione del Made in Italy.

Il piano ha diverse linee di intervento tra cui il supporto alle manifestazioni fieristiche italiane di livello internazionale, contrasto alla contraffazione e sostegno all’utilizzo degli strumenti di e-commerce.

Dopo questo primo importante risultato, FederlegnoArredo continuerà nel suo lavoro di dialogo con le istituzioni affinché tali misure siano confermate dal Parlamento e migliorate dove possibile.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi