sabato, Dicembre 3, 2022
0 Carrello
Attualità

Superbonus 110%: obbligo di equo compenso per le consulenze professionali

Obbligo di equo compenso ai professionisti che eseguono consulenze professionali su superbonus 110%.

Superbonus 110%: obbligo equo compenso consulenze professionali
944Visite

Un emendamento al Dl Ristori (Dl 137 del 2020), approvato in Commissioni riunite Finanza e Bilancio al Senato, ha fatto scattare l’obbligo di equo compenso per i professionisti che operano come consulenti nell’ambito del Superbonus al 110 per cento.

Equo compenso e applicazione dei parametri

Secondo l’emendamento approvato, ai professionisti che operano nel settore delle consulenze al superbonus 110%, deve sempre essere corrisposto un compenso adeguato alle indicazioni previste epr l’ecquo compenso professionale.

Quali sono le caratteristiche previste dall’emendamento che inserisce il concetto di equo compenso per le consulenze professionali sul Superbonus 110%.

La previsione dell’obbligatorietà di corrispondere un equo compenso trova fondamento normativo all’interno della legge 205 del 2017.

La legge di Bilancio 2018 che ha modificato l’istituto dell’equo compenso per gli avvocati e gli altri professionisti iscritti in Ordini e Collegi professionali ha infatti introdotto nel nostro ordinamento il concetto dell’equo compenso su cui il ministero dello Sviluppo economico è dunque tenuto a vigilare, disegno anche i confini dell’istituto.

Superbonus e obbligo di equo compenso.

L’obbligo è stato previsto in quanto i professionisti tecnici ricoprono un ruolo da assoluti protagonisti nel settore della consulenze per il SuperBonus 110%.

“I professionisti – dichiarano i consulenti che abbiamo interpellato in questi giorni – ricoprono un ruolo fondamentale in relazione alla maxi-detrazione, a partire dall’importanza pratica rivestita nelle attività di rilascio dell’Attestato di prestazione energetica ante e post intervento. Le asseverazioni vedono i professionisti (architetti, ingegneri e geometri) eseguire alcuni dei passaggi fondamentali per permettere agli immobili il salto di due categorie energetiche, esattamente come richiesto dalle normative che hanno introdotto il superbonus 110%.

Oltre gli interventi di miglioramento energetico anche le azioni di riduzione del rischio sismico devono essere asseverate seguendo le linee guide previste dalla normative, lavori e consulenze che possono essere svolte dai professionisti tecnici in base, anche, alle loro competenze professionali.

Il ruolo dei professionisti quindi è una mansione dai contorni ampi e di grande responsabilità.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi