mercoledì, Dicembre 1, 2021
0 Carrello
Professionisti

Architetti d’interni: chi sono, cosa fanno, come si diventa interior architect!

Gli architetti d’interni sono i professionisti che progettano e supervisionano la realizzazione degli spazi interni degli edifici! Scopriamo insieme chi sono, cosa fanno e cosa studiano gli interior architect italiani?

Architetti d’interni: chi sono, cosa fanno, come studiano!
328Visite

Gli architetti d’interni sono degli architetti professionisti che come interesse professionale hanno la progettazione degli spazi interni degli edifici. Un architetto di interni si occupa d’ideare e progettare l’architettura interna di appartamenti, case, uffici, o interi palazzi. Come è ben facile comprendere, un architetto d interni si occupa di progettare gli interni, a differenza dei “classici” architetti edili che invece progettano le strutture portanti e il design esterno di un edificio.

Indice:

  1. Scopriamo insieme chi sono, cosa fanno e cosa studiano gli interior architect italiani?
  2. Architetti d’interni in fase di costruzione!
  3. Mansioni di un architetto d’interni quando si ristruttura una casa!
  4. Libera professione o lavoro dipendente?
  5. Come si diventa e dove studiano gli architetti d’interni?
  6. Quali sono le skill di base che un bravo architetto interni dovrebbe avere?
  7. Sei un Architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo??

Scopriamo insieme chi sono, cosa fanno e cosa studiano gli interior architect italiani?

Gli architetti specializzati in progettazione degli spazi interni svolgono il loro lavoro seguendo i più importanti parametri della sostenibilità, del comfort e dell’abitabilità. Ogni giorno progettano e supervisionano la realizzazione dell’architettura interna di singoli appartamenti, attività commerciali, studi professionali, complessi immobiliari. Inoltre, un architetto per interni si occupa anche di coordinare tutti gli altri professionisti che a vario titolo si ritrovano coinvolti nella progettazione, costruzione, nelle rifiniture di una struttura immobiliare o anche nelle attività di costruzione e/o ristrutturazione di una o casa o di un edificio.

Architetti d’interni in fase di costruzione!

Nella fase della costruzione vera e propria di un edificio, un architetto d’interni si occupa di:

  • pianificare e studiare l’esatta planimetria futura degli spazi interni di un edificio. In questa fase il professionista decide, dando soddisfazione ai bisogni del cliente, quali saranno le dimensioni e le disposizioni delle diverse stanze interne;
  • analizza i bisogni e progetta, fin nei minimi dettagli, il sistema interno di luci e di aerazione;
  • studia i trend e propone le diverse tipologie di pavimento;
  • comincia a definire e a proporre al cliente le possibili scelte di materiale da utilizzare per le rifiniture.

Mansioni di un architetto d’interni quando si ristruttura una casa!

Spesso e volentieri un architetto d’interni trova applicazione anche nelle fasi di ristrutturazione di un immobile. Quando si ristruttura una casa, le attività principali sono quelle di:

  • studiare la planimetria e decidere quali muri interni saranno abbattuti e quali invece dovranno rimanere;
  • impianti elettrico alla mano, opera per ridefinire e ottimizzare al meglio i punti luce e, se necessario, propone al cliente una nuova disposizione del sistema di illuminazione;
  • studia e ricerca materiali innovativi che possono aiutare a migliorare il comfort interno di una casa;
  • (ri)disegna, con un tocco più professionale, gli spazi interni adattandoli alle esigenze del cliente.

Libera professione o lavoro dipendente?

Un architetto professionista specializzato in progettazione spazi interni trova facilmente occupazione sia come lavoratore dipendente alle dipendenze di grosse aziende di costruzione, sia come dipendete di studi tecnici e di progettazione, sia come (e questa è la soluzione più frequente) come libero professionista che propone i suoi servizi sul mercato del lavoro.

Come si diventa e dove studiano gli architetti d’interni?

In Italia, la professione di architetto d’interni è regolamentata dal Decreto 328 del Presidente della Repubblica del 5 giugno 2001. Per diventare interior architects è necessario iscriversi e completare un percorso di studio magistrale in architettura. Dopo la laurea magistrale in architettura sarà possibile accedere all’esame di stato in architettura e poi iscriversi all’albo professionale territoriale competente.

Quali sono le skill di base che un bravo architetto interni dovrebbe avere?

Tutti gli architetti che decidono di specializzarsi in interni dovrebbero avere spiccate capacità di analisi e di sintesi, creatività, doti di problem solving, grandi capacità di coordinamento e supervisione.

Sei un Architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi