martedì, Aprile 16, 2024
0 Carrello
Urbanistica

“Architettura Sintattica” mostra fotografica

Dal 22 ottobre al 1° dicembre 2015 è aperta al pubblico nella splendida cornice del grattacielo Pirelli, la mostra fotografica "Architettura Sintattica", a cura di Maddalena d’Alfonso e Lorenzo Degli Esposti.

1.94KVisite

Dal  22 ottobre al 1° dicembre  2015  è aperta al pubblico la mostra fotografica “Architettura Sintattica“, a cura di Maddalena d’Alfonso e Lorenzo Degli Esposti, parte del programma del Padiglione Architettura di EXPO Belle Arti di Vittorio Sgarbi, iniziativa culturale di Regione Lombardia in collaborazione con la Triennale di Milano con la sponsorship di Gi Group.

La mostra “Architettura Sintattica” si compone di 40 scatti di 10 fotografi (Matteo Cirenei, Marco Introini, Marco Menghi, Maurizio Montagna, Maurizio Petronio, Filippo Poli, Giada Ripa, Filippo Romano, Claudio Sabatino, Daniele Zerbi) relativi a 15 capolavori dell’architettura moderna costruiti a Milano e Lombardia dagli anni Venti agli anni Sessanta dagli architetti Muzio, Terragni, Cattaneo, Lingeri, Ponti, Moretti, BBPR, Bottoni, Minoletti, Asnago e Vender, Mattioni, Mozzoni, Viganò, Mangiarotti, Morassutti, Soncini, Caccia Dominioni, Rossi.

Sono le opere di una selezione di fotografi il cui sguardo ha una componente artistica molto elevata. Lo sguardo fotografico, in questo caso, non è infatti semplicemente documentale, ma ci racconta l’attualità di queste architetture, l’avanzata ricerca sull’estetica, sulla composizione, sui rapporti tra il corpo architettonico e la città, lo spazio pubblico, il paesaggio urbano, la comunità. Temi che non riguardano solo la città ma si allargano al rapporto con il suo territorio, la Lombardia ma non solo, più in generale l’Italia e verso il territorio europeo. E oltre: questa idea di città e di architettura ha fatto scuola in tutto il mondo, anche e proprio a partire da Milano, e permane come pensiero di grande attualità e come prezioso esempio per la costruzione di una cittadinanza ospitale.

La mostra sull’ Architettura sintattica, è ospitata nel Grattacielo Pirelli,  una delle architetture più rappresentative della cultura progettuale e della storia economica e istituzionale milanese.

Il Grattacielo Pirelli o Palazzo Pirelli, chiamato comunemente Pirellone, è l’edificio di Milano dove ha sede il Consiglio regionale della Lombardia. Si innalza all’angolo sud-ovest di piazza Duca d’Aosta, dove si trova anche la stazione Centrale. Ha detenuto il record di edificio più alto dell’Unione europea dal 1958 al 1966, anno di costruzione della Tour du Midi di Bruxelles.

Fu costruito tra il 1956 e il 1961 su progetto di Gio Ponti, Giuseppe Valtolina, Pier Luigi Nervi, Antonio Fornaroli, Alberto Rosselli, Giuseppe Rinardi e Egidio Dell’Orto. La realizzazione venne affidata all’impresa della Bonomi in collaborazione con Comolli e Silce. È un’opera architettonica importante, propria del razionalismo italiano; con i suoi 127 metri di altezza, distribuiti su 31 piani (altri 2 piani sono sotterranei) è uno degli edifici in calcestruzzo armato più alti al mondo.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi