martedì, Febbraio 27, 2024
0 Carrello
Edilizia

Calcolo della Superficie Lorda di pavimento: guida pratica

Cos'è e come determinare la superficie lorda di pavimento? Breve guida alla comprensione e al calcolo della SLP.

Calcolo della Superficie Lorda di pavimento: guida pratica
3.05KVisite

Definire la superficie lorda di pavimento è essenziale quando si prepara un progetto per un edificio che sarà presentato presso le autorità comunali.

Cos’è e come determinare la superficie lorda di pavimento? Breve guida alla comprensione e al calcolo della SLP.

  1. Come determinare la superficie lorda di pavimento?
  2. Esempio pratico di calcolo della superficie lorda.
  3. Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

La superficie lorda di pavimento, spesso abbreviata in SLP, rappresenta un parametro urbanistico misurato in metri quadrati, rappresentando l’intera area di un piano definita dalle pareti esterne dell’edificio. Se si vuole calcolare la superficie totale dell’immobile, è necessario includere tutte le aree dei vari piani, compresi eventuali piani sotterranei.

Come determinare la superficie lorda di pavimento?

L’idea centrale è verificare la fattibilità dell’edificazione in una determinata zona. La grandezza del volume previsto per la costruzione è spesso abbreviata in Ve, e si ottiene moltiplicando la superficie lorda per un’altezza “teorica” del piano.

L’altezza “teorica” è tipicamente stabilita a tre metri, indipendentemente dall’altezza effettiva del piano.

Il volume complessivo dell’edificio corrisponde all’accumulo dei volumi dei singoli piani.

È fondamentale ricordare che ogni sezione di un piano regolatore ha specifici coefficienti di edificabilità espressi in mc/mq.

Legalmente, il volume previsto non deve superare il volume massimo consentito per una specifica zona.

Esempio pratico di calcolo della superficie lorda.

Immaginiamo di progettare su un lotto di 1.000 metri quadrati situato in una zona con un coefficiente di edificabilità di 0,50 mc/mq.

Il calcolo sarebbe il seguente: 0,5 mc/mq x 1.000 = 500 mc.

Considerando l’altezza teorica di 3 metri, il calcolo diventa: 500 mc/3m = circa 166 metri quadri.

Ciò significa che la superficie lorda totale dell’edificio dovrebbe essere di 166 metri quadri, indipendentemente dal numero di piani costruiti. Il valore finale può essere inferiore, ma non dovrebbe mai superare questo limite.

Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi