martedì, Agosto 16, 2022
0 Carrello
Professionisti

Chi sono gli urbanisti? Cosa fanno e come si diventa architetto urbanista.

Chi è l’urbanista? Sbocchi professionali, percorso formativo e competenze tecniche dei professionisti specializzati in urbanistica.

Chi sono gli urbanisti? Cosa fanno e come si diventa architetto urbanista.
810Visite

Gli urbanisti o PianificatoriTerritoriali sono dei professionisti laureati, sia liberi professionisti che dipendenti di enti locali o di grossi studi di progettazione, che trovano occupazione nelle attività di riuso urbano, pianificazione urbanistica e progettazione territoriale.

In questo articolo:

  1. Obiettivi professionali di un impiego da urbanista.
  2. Quali sono le competenze professionali di un Urbanista?
  3. Come si diventa Urbanista?
  4. Vuoi comprendere il senso profondo dell’Urbanistica e ampliare le tue competenze professionali?

Chi è l’urbanista? Sbocchi professionali, percorso formativo e competenze tecniche dei professionisti specializzati in urbanistica.

Un architetto che sceglie di specializzarsi in urbanistica è un professionista con diverse competenze, sia tecniche che burocratiche che amministrative, che viene incaricato di studiare, analizzare e progettare le modalità in cui un territorio dovrà essere utilizzato.

Obiettivi professionali di un impiego da urbanista.

Un urbanista è un professionista esperto nell’organizzare, e in parte anche prevedere, lo sviluppo di un territorio.

In questa definizione rientrano tutte le attività di programmazione delle attività umane ricadenti in una precisa area geografica aventi come obiettivo la promozione e il favorire lo sviluppo economico e il benessere psico fisico degli abitanti e delle realtà economiche che operano in una Regione, in una città, un quartiere, una provincia o un insieme di comuni.

Quali sono le competenze professionali di un Urbanista?

Le skill e le competenze tecniche di un urbanista, in Italia, sono regolamentate dalla Legge.

L’articolo 16 del Decreto del Presidente della Repubblica 328 del 2001 prevede che gli architetti urbanisti trovino concreta occupazione nei lavori di:

  • pianificazione territoriale, paesaggistica, ambiente e città;
  • consulenza e assistenza nelle attività di coordinamento e di analisi specialistiche su strutture “comprese e previste”;
  • valutare, coordinare e gestire l’impatto delle attività umane su un determinato territorio;
  • studiare e proporre progetti e piani di fattibilità;
  • indirizzare e consigliare l’organo politico nelle decisioni e nelle strategie di riuso urbano e di trasformazione territoriale.

Come si diventa Urbanista?

In Italia, le tecniche e i lavori di urbanistica sono, quasi sempre, di esclusiva competenze degli architetti e degli ingegneri.

Questa impostazione di base è stata confermato nel corso dei decenni è affiancata ultimamente da nuovi percorsi accademici specifici in Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (classe L-21) e in Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale (classe LM-48).

Alla luce delle “nuove” linee guida, è possibile diventare urbanista iscrivendosi e conseguendo una laurea triennale in Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale e successivamente un titolo di studio universitario magistrale in Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale.

Completato l’iter universitario sarà possibile sostenere e superare l’Esame di Stato e abilitarsi alla professione di urbanista.

Vuoi comprendere il senso profondo dell’Urbanistica e ampliare le tue competenze professionali?

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi