giovedì, Luglio 25, 2024
0 Carrello
Professionisti

Come arredare un terrazzo scoperto: 6 idee e soluzioni per architetti e designer

Scopri 6 idee creative per arredare un terrazzo scoperto e trasformarlo in un'oasi di relax in città. Consigli su materiali, coperture, mobili, illuminazione e piante.

Come arredare un terrazzo scoperto: 6 idee e soluzioni per architetti e designer
248Visite

Vuoi scoprire come arredare un terrazzo scoperto? Scopri come fare prendendoti cura di sei semplici particolari. Avere un terrazzo è una vera fortuna, soprattutto in città, dove diventa un rifugio ideale per rilassarsi e staccare dalla routine quotidiana.

  1. Pianificazione preliminare
  2. Creare zone d’ombra
  3. Salottini, sdraio e lettini
  4. Tavoli e sedie
  5. Pavimentazione
  6. Illuminazione e verde
  7. Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Scopri 6 idee creative per arredare un terrazzo scoperto e trasformarlo in un’oasi di relax in città. Consigli su materiali, coperture, mobili, illuminazione e piante.

La progettazione di un terrazzo richiede attenzione e creatività per sfruttare al meglio lo spazio disponibile e renderlo accogliente. Ecco alcune idee e consigli per arredare un terrazzo scoperto in modo funzionale e stiloso.

Pianificazione preliminare

Prima di tutto, è fondamentale valutare le caratteristiche del terrazzo. Considerare la metratura e l’esposizione al sole e agli agenti atmosferici aiuterà a scegliere l’arredamento più adeguato. Inoltre, decidere lo stile del terrazzo, che può differire da quello degli interni, è un passo importante per creare un ambiente unico. La scelta dei materiali per i mobili è cruciale: optare per quelli resistenti come PVC, alluminio, acciaio e legno trattato garantirà durabilità e resistenza all’acqua.

Creare zone d’ombra

Una copertura è essenziale per proteggersi dal sole e preservare gli arredi. Se non è possibile installare strutture fisse come pergole, gazebi o tettoie, ombrelloni e tende da sole rappresentano ottime alternative. Gli ombrelloni sono facili da maneggiare e spostare, mentre i gazebi possono aggiungere un tocco di eleganza.

Salottini, sdraio e lettini

Un salottino con poltrone e un tavolino è perfetto per creare una zona relax sul terrazzo. La scelta dei materiali dipende dall’esposizione: per terrazzi scoperti, preferire mobili in alluminio, resina o polipropilene, mentre sotto un gazebo vanno bene anche rattan, legno e ferro. Sdraio e lettini sono ideali per prendere il sole e rilassarsi, disponibili in vari materiali e con opzioni pieghevoli o dotate di cuscini per un comfort maggiore.

Tavoli e sedie

Tavoli e sedie sono indispensabili per rendere il terrazzo funzionale. La scelta varia in base alla dimensione dello spazio. Per terrazzi piccoli, tavoli allungabili e sedie pieghevoli sono perfetti. In terrazzi più ampi, si può optare per set più grandi e barbecue per cene all’aperto. Materiali e colori diversi possono essere abbinati con attenzione, o si può scegliere un set già coordinato per semplicità.

Pavimentazione

Il pavimento del terrazzo ha un ruolo chiave. Un’opzione pratica e resistente è il WPC (Wood Plastic Composite), che offre un aspetto legno duraturo. Per chi ama la natura, l’erba sintetica può ricreare un effetto prato. La scelta del pavimento deve armonizzarsi con lo stile dell’arredamento e resistere alle intemperie.

Illuminazione e verde

L’illuminazione crea atmosfera e rende il terrazzo più accogliente. Utilizzare una combinazione di luci soffuse e dirette è ideale: faretti e applique illuminano le zone principali, mentre catene luminose e lanterne aggiungono un tocco decorativo. Piante e fiori sono essenziali per vivacizzare lo spazio. Lavanda e alloro sono ottime scelte per profumo e privacy, mentre ginepri e piante aromatiche come rosmarino e basilico sono pratiche e decorative. Vasi di design e un sistema di irrigazione a goccia facilitano la manutenzione e valorizzano il verde del terrazzo.

Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi