sabato, Marzo 2, 2024
0 Carrello
Edilizia

Aliquota IVA per opere di urbanizzazione primaria e secondaria

Opere di urbanizzazione primaria e secondaria: cosa sono e concetti fiscali per la determinazione dell’IVA.

Aliquota IVA per opere di urbanizzazione primaria e secondaria
687Visite

Quale aliquota iva per le opere di urbanizzazione secondaria e primaria? Le opere di urbanizzazione, sia primarie che secondarie, sono essenziali per lo sviluppo e il benessere delle comunità, contribuendo a settori quali l’educazione, la cultura e il tempo libero. Queste opere, elencate nel D.P.R. 380/2001 e derivanti dall’articolo 4 della L. 847/1964, includono una vasta gamma di infrastrutture e servizi.

  1. Opere urbanizzazione primaria: cosa sono?
  2. Cosa sono le opere urbanizzazione secondaria?
  3. Aliquota IVA per le opere di urbanizzazione.
  4. Iva strade residenziali.
  5. Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Opere di urbanizzazione primaria e secondaria: cosa sono e concetti fiscali per la determinazione dell’IVA.

Opere urbanizzazione primaria: cosa sono?

Le opere di urbanizzazione primaria comprendono strade residenziali, aree di parcheggio, sistemi fognari, reti idriche, distribuzione di energia elettrica e gas, illuminazione pubblica, spazi verdi attrezzati, infrastrutture di comunicazione e reti di comunicazione elettronica ad alta velocità, come le fibre ottiche. Inoltre, cavedi multiservizi e cavidotti per telecomunicazioni sono considerati parte delle opere primarie, salvo specifiche aree definite dai Comuni seguendo criteri regionali.

Cosa sono le opere urbanizzazione secondaria?

Le opere di urbanizzazione secondaria, invece, si concentrano su edifici e infrastrutture a servizio diretto dei cittadini, come asili nido, scuole, mercati, delegazioni comunali, edifici religiosi, impianti sportivi, aree verdi, centri sociali e strutture culturali e sanitarie. Quest’ultime includono anche opere per il trattamento dei rifiuti e la bonifica di aree inquinate.

Aliquota IVA per le opere di urbanizzazione.

Dal punto di vista fiscale, il D.P.R. 633/1972 stabilisce un’aliquota IVA ridotta del 10% per le opere di urbanizzazione primarie e secondarie, applicabile anche ai servizi relativi a contratti di appalto per queste costruzioni. Questa agevolazione fiscale si estende a tutte le opere incluse nel D.P.R. 380/2001 e destinate a uso pubblico, indipendentemente dal soggetto realizzatore. L’aliquota ridotta si applica anche alle opere realizzate fuori dai centri urbani, purché servano il centro abitato.

Iva strade residenziali.

Per quanto riguarda le strade residenziali, considerate opere primarie, l’aliquota ridotta si applica solo alla costruzione ex novo. Questo non include i lavori di ammodernamento o manutenzione su strade già esistenti. Marciapiedi e vialetti pedonali, essendo parte integrante delle strade residenziali, sono anch’essi soggetti all’aliquota IVA del 10%.

Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi