venerdì, Ottobre 22, 2021
0 Carrello
Professionisti

La borsa dell’architetto: le 5 cose indispensabili alla professione di architetto

Quali oggetti troviamo dentro la borsa dell’architetto? Le 5 cose indispensabili da mettere sempre in borsa, ogni mattina!

La borsa dell architetto. 5 cose realmente indispensabili
609Visite

Cosa troviamo dentro la borsa dell’architetto? 5 oggetti iconici che non possono mai mancare dentro la borsa da lavoro di un architetto moderno.

Quali oggetti troviamo dentro la borsa dell’architetto? Le 5 cose indispensabili da mettere sempre in borsa, ogni mattina!

La figura dell’architetto viene spesso stereotipata, ma la verità è che esistono davvero alcuni oggetti che ci accomunano e che ci fanno riconoscere dal grande pubblico come appartenenti alla grande famiglia degli architetti.

La borsa dell’architetto: le 5 cose indispensabili alla professione di architetto.

  1. 1. Agenda / Quaderno Moleskine
  2. 2. Penne tecniche a inchiostro liquido.
  3. 3. Penna USB / Hard disk portatile
  4. 4. Disto laser da mettere sempre in borsa
  5. 5. Fotocamera digitale ultracompatta.
  6. Sei un Architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Ogni mattina un architetto si alza e sa che dovrà trascorrere tante ore a prendere appunti, a memorizzare informazioni e progetti, a stilare preventivi (ve lo auguriamo di tutto cuore) a fare sopralluoghi nei cantieri …

1. Agenda / Quaderno Moleskine

Da quando Luis Sepulveda ha utilizzato una Moleskine per prendere gli appunti di quello che diventerà Patagonia Express, la Moleskine è diventata un oggetto di culto, un vero e proprio simbolo di appartenenza alla tribù dei creativi. Una tribù transnazionale dove gli architetti recitano un sicuro ruolo da protagonisti

2. Penne tecniche a inchiostro liquido.

Non sai mai quando dovrai sederti al tavolo da disegno e correggere, magari, un progetto che stai per presentare. Per questo nella borsa dell’architetto non può mai mancare una buona scorta di penne da disegno tecnico, possibilmente a inchiostro liquido.

Le penne per il disegno tecnico sono importantissime per un architetto, sono infatti progettate allo scopo di essere utilizzate con righe, squadre e maschere e possono vantare una stabilità dell’inchiostro, una precisione delle linee e una pulizia del disegno estremamente professionale.

3. Penna USB / Hard disk portatile

Un professionista che oggi ha il coraggio di “andare in trasferta” senza prima buttare in borsa una penna USB o un Hard Disk portatile non esiste. Potete essere un ingegnere, un social media manager o (e questo è il nostro caso ndr) un architetto, ma nella vostra borsa da lavoro, ne siamo sicuri, non mancherà mai una pennina USB portatile dove archiviare le slide di una presentazione di lavoro o il file con l’ultimo progetto su cui stiamo lavorando.

4. Disto laser da mettere sempre in borsa

Un Disto è un tipico strumento da lavoro, uno di quelli che non possono mai mancare nella borsa di un architetto. Se dividi equamente la tua professione tra ufficio e cantiere questo prezioso dispositivo laser ad alta precisione con cui misurare distanze (anche molto lunghe) e inclinazioni è probabilmente il primo oggetto che metti in borsa ogni mattina,

5. Fotocamera digitale ultracompatta.

Una fotocamera digitale utlracompatta è la compagna di lavoro da cui non riusciremo mai a separarci. Se il primo oggetto che mettiamo nella nostra borsa dell’architetto la mattina è probabilmente un disto laser la seconda è senza ombra di dubbio una fotocamera digitale (seguita a ruota dal nostro portatile per architetti ovviamente).

Una piccola fotocamera digitale di ultima generazione ci permette infatti d’immortalare l’avanzamento dei lavori nei cantieri, prendere (graficamente) nota di un errore di costruzione da sanare il prima possibile, di costruirci un book personale da mostrare ai futuri clienti … insomma, se l’architettura si basa cosi tanto sull’estetica e sulla percezione grafica, la fotocamera digitale non può mai mancare nel nostro kit portatile da lavoro.

Sei un Architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi