venerdì, Luglio 12, 2024
0 Carrello
Attualità

L’architetto Paolo Portoghesi è morto a 92 anni

A 92 anni, è morto l’architetto Paolo Portoghesi. Storico, critico, docente, primo direttore della Biennale di Venezia

L'architetto Paolo Portoghesi è morto a 92 anni
977Visite

Martedi 30 maggio è morto l’architetto Paolo Portoghesi. Professionista di grande fama, storico, critico, docente, Portoghesi è stato anche il primo direttore della Biennale Architettura ed è considerato come uno die padri della corrente italiano del post modernismo. Una vita, la sua, ricca di incarichi prestigiosi e di progettazione che hanno segnato il mondo dell’architettura.

  1. Progetti esteri.
  2. Un architetto prestato, con successo all’Università.
  3. Primo direttore della Biennale di Venezia.
  4. Sei un architetto? Per lavorare al meglio devi costantemente aggiornare le tue competenze architetti?

A 92 anni, è morto l’architetto Paolo Portoghesi. Storico, critico, docente, primo direttore della Biennale di Venezia

Figlio di un ingegnere, Portoghesi ha conseguito la laurea in architettura nel 1957 e nel corso della sua lunga carriera professionale ha potuto dare vita a numerosi progetti, in Italia e all’estero.

L’elenco dei suoi progetti più iconici è lungo: dalla Casa Baldi, citata in diversi manuali d’architettura per la sua capacità di integrare il progetto architettonico con il luogo e la storia, alla moschea di Roma, forse la sua opera più nota. Altri progetti degni di nota: i complessi residenziali dell’Enel a Tarquinia, l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, il teatro di Catanzaro, il restauro della piazza del Teatro alla Scala di Milano e di Piazza San Silvestro a Roma.

Progetti esteri.

Tra i suoi lavori all’estero, ricordiamo alcune splendide residenze a Berlino, giardini e spazi pubblici a Montpellier, alberghi e fast food a Mosca, la Moschea di Strasburgo e numerose chiese.

Un architetto prestato, con successo all’Università.

Tanto tempo Portoghesi lo ha dedicato all’insegnamento, prima alla Sapienza e poi al Politecnico di Milano di cui è stato rettore dal 1967 al 1979. Parallelamente, Portoghesi ha portato avanti un’importante studio teorico sul barocco romano e sull’adorato Borromini.

Primo direttore della Biennale di Venezia.

Alla Biennale di Venezia è legato un passaggio fondamentale della sua carriera, quello del lavoro condiviso con Aldo Rossi nel 1980 in occasione della prima Mostra di architettura, con la Strada Novissima e con il meraviglioso esperimento de Il teatro del mondo. Era il momento del post moderno, di cui Portoghesi in Italia è stato il principale esponente, con l’idea di stabilire un nuovo rapporto creativo con la storia e le tradizioni delle diverse civiltà.

L’architettura ha fatto la sua comparsa alla Biennale di Venezia nel 1975, come parte del Settore Arti Visive, durante la presidenza di Carlo Ripa di Meana e la direzione di Vittorio Gregotti, ma è con Portoghesi, tra il 1979 e il 19872 che l’architettura trova realmente dignità e importanza con l’istituzione della grande Mostra Internazionale d’Architettura.

Sei un architetto? Per lavorare al meglio devi costantemente aggiornare le tue competenze architetti?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi