lunedì, Febbraio 6, 2023
0 Carrello
Edilizia

Pietra di Luserna: una materia prima tutta da scoprire

I mille usi della pietra di Luserna. Un materiale da costruzioni utilizzato da secoli per finiture, pavimentazioni, murature e coperture.

Pietra di Luserna: una materia prima tutta da scoprire
707Visite

In Val Pellice, l’antica Valle di Luserna a pochissimi chilometri dalla Città Metropolitana di Torino, la coltivazione e l’estrazione delle pietre ornamentali da utilizzare nelle costruzioni è una prassi documentata da secoli.

A partire dal Medioevo, nel solo Piemonte, furono migliaia gli edifici costruiti con la pietra di Luserna. La stessa Torino, magnifica ed elegante prima capitale dello Stato italiano, è stata edificata in pietra di Luserna. Con le stesse pietre è stato realizzato anche il rivestimento della copertura del suo monumento più famoso, l’imponente Mole Antonelliana.

Utilizzi della Pietra di Luserna: dalle Prealpi piemontesi alle residenze di Casa Savoia.

Utilizzata da secoli in finiture, pavimentazioni, murature e coperture, la pietra di Luserna è un materiale da costruzioni che si caratterizza per una oggettiva bellezza e per linee raffinate e austere. L’area di estrazione privilegiata è quella della Valle di Luserna nelle Prealpi Cozie, nel Piemonte centro-occidentale.

Dai Comuni di Luserna, San Giovanni, Rorà, Bagnolo Piemonte e Barge, sono state estratte le pietre utilizzate per l’edificazione degli splendidi palazzi reali di Torino, Racconigi e di Venaria Reale.

Al giorno d’oggi, le lastre in pietra di Luserna sono diffusissime e nelle aree di montagna si sono affermate come la tipologia di rivestimento più diffusa. Esteticamente piacevoli, resistenti agli agenti atmosferici e assolutamente ecosostenibili, le coperture in pietra di Luserna sono dei materiali da costruzioni dal bassissimo impatto ambientale, oltre che una scelta architettonica che si inserisce perfettamente all’interno di contesti urbani e paesaggistici.

Estrazione e lavorazione della pietra di Luserna: passione e tradizione artigiana.

Nel territorio della Valle, oltre le aree di estrazione, sono presenti anche le principali e più importanti aziende attive nella lavorazione e nella commercializzazione di semilavorati e prodotti finiti. Realtà come la Vottero Riccardo & C, con sede nel comune di Bagnolo Piemonte, che da ben tre generazioni opera con successo nella produzione, nella lavorazione e nella commercializzazione di lavorati e semilavorati in pietra.

Caratteristiche della pietra di Luserna.

La pietra di Luserna è una tipica roccia metamorfica appartenente alle rocce scistiche e più precisamente al gruppo delle rocce gneiss. Esteticamente la pietra di Luserna si caratterizza per la presenza, a seconda della diversa composizione chimica del materiale, di venature grigio-verdognole e bianche. L’estrazione industriale avviene grazie all’utilizzo di moderne tagliatrici a filo diamantato, una tecnologia che ha reso molto più veloce e rapido, rispetto ai secoli scorsi, l’intero processo produttivo.

Utilizzi in edilizia.

La pietra, una volta estratta e lavorata, si presenta come un materiale da costruzione perfetto per realizzare e rifinire pavimentazioni e rivestimenti per esterni e interni. Elegantissima, il tipico colore grigio-verde chiaro è molto piacevole alla vista, le lastre in pietra di Luserna vantano anche una grande resistenza agli agenti atmosferici e una capacità d’inserirsi nei contesti paesaggistici assolutamente unica. Caratteristiche che consentono agli artigiani della Vottero Riccardo & C di realizzare balconi, scale, arredi interni, rivestimenti, arredi urbani di varia tipologia, pavimentazioni per esterni e interni, lose da tetto, e pavimentazioni per piscina. La sua ruvidità la rende inoltre perfetta per realizzare marciapiedi e pavimentazioni antiscivolo.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi