|
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
unionearchitetti
  • News » Attualità

Beni Culturali: sei milioni di euro per valorizzare il mezzogiorno

Il Ministero dei Beni culturali e del turismo (Mibact) ha pubblicato un avviso pubblico per la valorizzazione culturale del mezzogiorno

 


Beni Culturali: sei milioni di euro per valorizzare il mezzogiorno

Il Ministero dei Beni culturali e del turismo (Mibact) ha pubblicato un avviso pubblico per una selezione di proposte di sostegno alla progettazione integrata attinente alla valorizzazione culturale nei territori del Mezzogiorno. Il bando ha un valore di circa 6 milioni di euro e, specificatamente, interessa le Regioni di: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia.

L’inziativa è al fine di conservare, fruire e valorizzare le aree culturali attraverso piani territoriali integrati e  di migliorare gli interventi  per la valutazione “del patrimonio culturale e le politiche generali per lo sviluppo locale, integrando tutte le risorse, anche quelle identitarie dei territori, con piani per lo sviluppo economico”. Viene specificato che le domande dovranno essere presentate da un singolo Comune o da più Comuni delle sopraelencate Regioni, con almeno 150 mila abitanti.

L’Avviso pubblico contiene anche i moduli di  domanda alla partecipazione che dovrà essere redatta descrivendo in maniera precisa i seguenti punti:

  • risorse territoriali e culturali che si intendono valorizzare, facendo riferimento alle criticità che si intendono superare, ai fabbisogni cui si intende dare risposta;

  • principali caratteristiche del territorio interessato dal progetto territoriale integrato;

  • indicazione e descrizione delle principali componenti che miglioreranno l’attrattività turistico – culturale dei territori e la fruizione delle risorse identitarie;

  • individuazione della strategia d’area in coerenza con le caratteristiche dell’ambito territoriale;

  • specifici progetti operativi che saranno appaltati a conclusione dell’iniziativa, qualora ammessa a finanziamento.

Viene, altresì, evidenziato che alla domanda di bando si dovrà allegare il preventivo  dei costi delle attività di progettazione per cui vengono richiesti i fondi e specificando per ogni singola voce di costo l’importo totale preventivato le seguenti voci: importo di cui si richiede il finanziamento; co-finanziamento (se sussiste) reso disponibile; modalità e tempi di attuazione delle attività di progettazione di cui si richiede il finanziamento; tipologie di procedure che saranno attuate per l’affidamento di servizi; conferimento di incarichi; tempi di attuazione delle attività di progettazione.

 

Tutte le domande dovranno essere inviate esclusivamente via PEC entro e non oltre la data di lunedì 5 Settembre 2016 al seguente indirizzo di posta elettronica:   mbacsg.servizio2@mailcert.benicullurali.it secondo i requisiti e le modalità specificate nell’Avviso e nei relativi allegati. Viene infine opportunatamente specificato che Il MiBACT selezionerà le proposte progettuali sulla base dei criteri valutativi quali la  coerenza e qualità dell’idea progettuale, reale fabbisogno della richiesta, costi totali del finanziamento. Inoltre, per ciascun progetto  ammesso al finanziamento, si attiverà la sottoscrizione di una convenzione tra MiBACT e soggetto proponente/capofila in qualità di beneficiario o soggetto attuatore; ogni proposta sarà finanziata per importo massimo totale di 300.000 euro.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!


UnioneArchitetti