|
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
unionearchitetti
  • News » Urbanistica

Approvazione testo unico edilizia: soddisfazione della Consulta degli Ordini degli Architetti P.P.C. di Sicilia

Viva soddisfazione esprime la Consulta degli Ordini degli Architetti P.P.C. di Sicilia per l’approvazione della legge di recepimento del testo unico in materia di edilizia

 


Approvazione testo unico edilizia: soddisfazione della Consulta degli Ordini degli Architetti P.P.C. di Sicilia

Viva soddisfazione esprime la Consulta degli Ordini degli Architetti P.P.C. di Sicilia per l’approvazione della legge di recepimento del testo unico in materia di edilizia, vigente in Italia dal 2001.

Apprezzamento per l’attività posta in essere dalla IV Commissione Parlamentare Ambiente e Territorio, dai due Presidenti che nell’ultimo anno si sono succeduti l’On Maggio e l’On. Trizzino, dal Presidente dell’Assemblea Regionale On Ardizzone per l’accelerazione impressa finalizzata all’approvazione del testo e per il ruolo di garanzia che  ha saputo esercitare in relazione all’emendamento dichiarato poi inammissibile sulla sanatoria dei fabbricati ricadenti nella fascia entro i 150 m dalla costa, e nei confronti del Governo, in particolare nei confronti dell’Assessore Croce, per il ruolo propulsivo, di cerniera e di collante svolto. L’approvazione di questa legge ha dimostrato, ove ve ne fosse bisogno, che la sinergia tra le istituzioni, il coinvolgimento fattivo e costruttivo dei professionisti e degli operatori di settore, anche in Sicilia è capace di produrre risultati di questo tipo attesi dal comparto dell’edilizia da 15 anni.

Con rinnovato entusiasmo gli Architetti di Sicilia sono già proiettati in avanti rispetto a nuove iniziative legate a nuove proposte di legge di settore, capaci sicuramente di incidere sull’economia generale della nostra terra e per le quali auspicano un atteggiamento della politica regionale pari alle odierne attese.

Il DPR n. 380 è recepito dinamicamente nella Regione Siciliana con esclusione dei seguenti articoli che sono integralmente sostituiti dalla citata legge regionale n. 16/2016:

  • art. 4 - Contenuto necessario dei regolamenti edilizi comunali,

  • art. 6 - Attività edilizia libera,

  • art. 9 - Attività edilizia in assenza di pianificazione urbanistica,

  • art. 10 - Interventi subordinati a permesso di costruire,

  • art. 15 - Efficacia temporale e decadenza del permesso di costruire,

  • art. 16 - Contributo per il rilascio del permesso di costruire,

  • art. 17 - Riduzione o esonero dal contributo di costruzione,

  • art. 19 - Contributo di costruzione per opere o impianti non destinati alla residenza,

  • art. 22 - Interventi subordinati a denuncia di inizio attività,

  • art. 23 bis - Autorizzazioni preliminari alla segnalazione; certificata di inizio attività e alla comunicazione dell'inizio dei lavori,

  • art. 32 - Determinazione delle variazioni essenziali,

  • art. 34 - Interventi eseguiti in parziale difformità dal permesso di costruire,

  • art. 36 - Accertamento di conformità,

  • art. 89 - Parere sugli strumenti urbanistici,

  • art. 94 - Autorizzazione per l'inizio dei lavori,






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!


UnioneArchitetti