mercoledì, Gennaio 19, 2022
0 Carrello
Professionisti

Architetto o Geometra per ristrutturazione: a chi affidare i lavori di ristrutturazione?

Per una ristrutturazione devo affidarmi a un architetto o a un geometra? Chi chiamare per ristrutturare casa?

Architetto o Geometra per ristrutturazione: a chi affidare i lavori di ristrutturazione?
350Visite

Architetto o Geometra per ristrutturazione: quale professionista è necessario incaricare per ristrutturare senza sbagli una casa o un appartamento? Se state pensando che la domanda sia banale, bene state sbagliando. É infatti sufficiente scambiare qualche parola con dei clienti per scoprire quanta confusione ci sia sul tema.

Per una ristrutturazione devo affidarmi a un architetto o a un geometra? Chi chiamare per ristrutturare casa?

Indice:

  1. Geometri, Ingegneri e architetti: una corsa a tre per le ristrutturazioni immobiliari.
  2. Architetto o Geometra per ristrutturazione, chi scegliere?
  3. Competenze professionali diverse per lavori differenti.
  4. A chi affidare i lavori di ristrutturazione di una casa?
  5. Se si deve ristrutturare casa conviene chiamare l’architetto o il geometra?
  6. Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Scegliere un Architetto o un Geometra per la ristrutturazione di una casa è una domanda che in Italia è estremamente popolare.

Geometri, Ingegneri e architetti: una corsa a tre per le ristrutturazioni immobiliari.

La figura del Geometra, cosi come la conosciamo noi, è un unicum italiano con competenze che in parte vanno a sovrapporsi a quelle di architetti e ingegneri.

Questa confusione tra competenze professionali è causa d’incomprensioni e di dubbi, tra i quali “per ristrutturare casa devo chiamare un geometra o un architetto?”.

Architetto o Geometra per ristrutturazione, chi scegliere?

Come abbiamo detto, le skill e le competenze tecniche di geometri e architetti tendono a sovrapposi e anche se le attività di ciascuna professione sono regolamentate da specifiche leggi e normative i dubbi permangono. In particolare tra i non addetti ai lavori. Per dirimere la questio possiamo iniziare esaminando i diversi percorsi di studio delle due figure professionali.

Gli architetti accedono alla professione dopo un percorsi di studi universitari in architettura o in Ingegneria Edile/Architettura, a un geometra invece è (alla luce delle recenti novità si potrebbe anche dire era) concesso avviare la sua attività dopo aver conseguito il diploma presso un istituto tecnico per Geometri.

Una differenza enorme che appare ancora maggiore se si va ad analizzare nel dettaglio il piano di studi di un architetto con percorso universitario con la preparazione da scuola superiore di un geometra.

Competenze professionali diverse per lavori differenti.

Alla luce delle differenze di preparazione scolastica possiamo ora esaminare i diversi ambiti di applicazione e i diversi settori professionali dove geometri e architetti dovrebbero operare.

Nel caso di lavori con progettazioni strutturali che prevedano il calcolo delle strutture portanti degli edifici di qualsiasi tipologia, il consolidamento strutturale, l’assunzione della direzione dei lavori nel caso di opere strutturali, i collaudi statici e la verifica dell’idoneità statica degli edifici, parliamo di attività di esclusiva competenza degli architetti.

I geometri in questo caso sono esclusi dallo svolgere lavori di progettazione strutturale, anche se recenti sentenze della Corte di Cassazione e di alcuni TAR regionali hanno stabilità una minima competenza in capo ai geometri per la progettazione di edifici tali da non richiedere calcoli strutturali complessi potrebbe essere estesa anche ai geometri.

I geometri trovano terreno fertile nel disbrigo delle pratiche catastale e nelle operazioni di estimo e di valutazione immobiliare. Queste sono infatti competenze specifiche dei geometri cosi come le attività relative alla sicurezza sul lavoro e alla certificazione energetica di un edificio.

A chi affidare i lavori di ristrutturazione di una casa?

Dopo aver elencato le differenze relative ai percorsi scolastici di geometri e architetti e aver indicato i diversi ambiti professionali, possiamo finalmente rispondere alla domanda principale di questo articolo.

Se si deve ristrutturare casa conviene chiamare l’architetto o il geometra?

Alla luce di quanto precedentemente scritto, possiamo sicuramente affermare che se la ristrutturazione prevede la ri-progettazione di strutture ed elementi portanti sarebbe meglio affidarsi alle competenze avanzate di un architetto per quanto riguarda invece il disbrigo delle pratiche burocratiche, catastali, le operazioni di estimo e la direzione dei lavori è possibile rivolgersi a un geometra professionista.

Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi