lunedì, Maggio 27, 2024
0 Carrello
Attualità

Boom di vendite per le macchine edili

Nel secondo trimestre del 2015 le vendite di macchine edili hanno fatto registrare un incremento record del +40,2 %.

1.79KVisite

Nel secondo trimestre del 2015 le vendite di macchine edili hanno fatto registrare un incremento record del +40,2 %. Questo il dato più eclatante reso noto da nel più recente Osservatorio specifico, promosso da Federcostruzioni Cantiermacchine-Ascomac, Ucomesa-Anima, Comamoter-Federunacoma, dedicato alle macchine edili e agli impianti per costruzioni.

L’aumento, cosi come riportato dal CRESME, indica una significativa accelerazione del mercato, ben superiore all’incremento del primo trimestre, che già aveva evidenziato un incoraggiante +15% (sempre rispetto allo stesso periodo del 2014).

Ma è il secondo trimestre del 2015 ad essere classificato come periodo record. Tra i mesi di aprile e di giugno infatti le vendite di macchine edili hanno registrato una vera e propria impennata di vendite. Complessivamente, il primo semestre dell’anno in corso si chiude con un incremento del 29,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno prima, pari a 4.131 macchine.

Un segnale sicuramente positivo, che a diversi analisti ha fatto parlare di inizio di ripresa. I dati positivi sul mercato della macchine edili infatti vengono confermati anche dai recenti dati ISTAT che sul suo sito ha parlato di “importazioni di macchine per le costruzioni in crescita da tutto il 2014” e, in termini di valore, un aumento “nei primi 4 mesi del 2015 del +28,9% rispetto al 1° quadrimestre 2014”.

Positivo anche il valore delle esportazioni, che a fine 2014 era in calo del 4,4%, ha subìto nei primi mesi del 2015 un’inversione di tendenza registrando nel 1° quadrimestre un +8,1 per cento.

 

Tutti segnali che, stando al CRESME, confermano un cambio di rotta rispetto agli anni precedenti, legato non solamente ad incentivi e contributi, ma anche e soprattutto da nuove attività di cantiere”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi