lunedì, Gennaio 20, 2020
0 Carrello
Ambiente

Chi sono e dove lavorano gli architetti paesaggisti?

Gli architetti del paesaggio progettano, creano e gestiscono i paesaggi in cui viviamo e lavoriamo. Scopriamo insieme competenze, skill e percorsi formativi per diventare architetto paesaggista

Competenze, skill e percorsi formativi per diventare architetto paesaggista
126Visite

Le persone godono di giardini, parchi pubblici, parchi giochi, aree residenziali, campus universitari e spazi pubblici progettati in modo attraente. Gli architetti paesaggisti progettano queste aree in modo che non siano solo funzionali ma anche belle e in armonia con l’ambiente naturale. I paesaggisti pianificano anche la posizione di edifici, strade, passerelle, fiori, arbusti e alberi all’interno di questi ambienti. Gli architetti del paesaggio utilizzano diverse tecnologie nel loro lavoro.

Gli architetti paesaggisti lavorano su progetti che cercano di migliorare la bellezza naturale di uno spazio, possono pianificare il ripristino di luoghi naturali disturbati dall’uomo, come zone umide, corsi d’acqua e aree minate.

Possono anche progettare “tetti verdi” o giardini sul tetto in grado di trattenere l’acqua piovana, assorbire l’inquinamento atmosferico e raffreddare gli edifici fornendo anche uno scenario piacevole. La gestione del deflusso delle acque piovane è un’altra parte importante di molti piani di architettura del paesaggio perché protegge le fonti di acqua pulita e gli ecosistemi naturali dagli inquinanti. Gli architetti specializzati in paesaggistica svolgono anche un ruolo nel preservare e ripristinare i paesaggi storici.

Gli architetti del paesaggio che lavorano per agenzie governative invece progettano siti e paesaggi per grandi edifici governativi, parchi e altre terre pubbliche, lavorano su piani per paesaggi e aree ricreative in parchi e foreste nazionali. Inoltre, preparano valutazioni di impatto ambientale per enti pubblici e territoriali.

Quali sono le passione e le skill personali di un bravo paesaggista?

Gli architetti paesaggisti dovrebbero possedere le seguenti qualità specifiche:

  • Capacità analitiche. Un bravo paesaggista deve comprendere il contenuto dei progetti. Nel progettare il sistema di drenaggio di un edificio, ad esempio, gli architetti del paesaggio devono capire in che modo la posizione dell’edificio e il terreno circostante si influenzano a vicenda.
  • Capacità comunicative. Gli architetti del paesaggio condividono le loro idee, sia oralmente che per iscritto, con clienti, altri architetti e lavoratori che aiutano a preparare i disegni.
  • Creatività. Gli architetti paesaggisti creano l’aspetto generale di giardini, parchi e altre aree all’aperto. I disegni devono essere sia gradevoli alla vista che funzionali.
  • Capacità di risoluzione dei problemi. Durante la progettazione di spazi esterni, gli architetti devono essere in grado di fornire soluzioni a sfide impreviste e sempre nuove. Queste soluzioni spesso comportano l’esame della sfida da molte prospettive.
  • Abilità tecniche. Un Architetto paesaggista utilizza programmi di progettazione e redazione assistita da computer (CADD) per creare rappresentazioni dei loro progetti. Alcuni devono anche utilizzare i sistemi di informazione geografica (GIS) per i loro progetti.
  • Abilità di visualizzazione. Gli architetti che vogliano specializzarsi in paesaggistica devono essere in grado di immaginare come sarà uno spazio esterno complessivo una volta completato.

Come si diventa Architetto Paesaggista in Italia?

Per diventare Architetto Paesaggista è necessario seguire un iter di formazione molto specifico: è infatti indispensabile conseguire una laurea in architettura (quinquennale o 3+2). All’interno del corso di laurea sarà inoltre di fondamentale importanza la scelta del ramo di specializzazione giusto:

  • Architettura del paesaggio
  • Ecologia e pianificazione del paesaggio
  • Progettazione e pianificazione delle aree verdi e del paesaggio
  • Progettazione e gestione degli ecosistemi agro-territoriali, forestali e del paesaggio
  • Pianificazione, progettazione e gestione del territorio e dell’ambiente
  • Progettazione e gestione delle aree verdi

Dopo il conseguimento della laurea bisogna sostenere l’esame di stato e iscriversi all’ordine degli Architetti. In parole povere un architetto paesaggista (in Italia) è un architetto con documentate competenze tecnico professionali in materia.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi