domenica, Marzo 3, 2024
0 Carrello
Professionisti

Sulla Moschea del Profeta alla Medina al lavoro i professionisti italiani di Pilosio Spa

Pilosio Spa ieri ha annunciato l’acquisizione di una commessa multimilionaria in Arabia Saudita: i ponteggi e le casseforme prodotte a Udine verranno utilizzate per il faraonico progetto di espansione della Moschea del Profeta alla Medina.

1.84KVisite

Un appalto dal valore di 30 milioni di euro, il più alto mai registrato nella storia dell’azienda Pilosio Spa. A tanto ammonta il lavoro che l’azienda di professionisti italiani con sede in provincia di Udine è riuscito ad ottenere. Una sorte di certificazione di qualità, per uno dei vanti del Made in Italy che alcuni anni fa aveva addirittura rischiato il fallimento.

La notizia era nell’aria già da alcuni giorni, ma l’ufficialità è stata data solo pochi giorni fa dalla stessa azienda friulana per mezzo di uno stringato comunicato stampa pubblicato sul suo sito internet.

“Un appalto del valore di 30 milioni, il più alto mai registrato nella storia dell’azienda. Pilosio Spa di Tavagnacco, Udine, produttrice di strutture provvisionali per le costruzioni, annuncia una commessa multimilionaria in Arabia Saudita: i ponteggi e le casseforme prodotte in Friuli Venezia Giulia sono stati scelti per supportare il faraonico progetto di espansione della Moschea del Profeta a Medina”

La notizia dalle ovvie ripercussioni nazionali è stata subito ripresa da buona parte della stampa, cosi il ceo di Pilosio Spa Dario Roustayan al taccuino del sole 24 ore “La commessa riguarda solo la prima fase del progetto, che avrà uno sviluppo importante almeno fino al 2020. Dopo l’aeroporto di Jeddah e le commesse alla Mecca, per la nostra azienda il mercato saudita si dimostra ancora una volta il più importante”.

L’appalto di cui ancora non si conoscono tutti i dettagli si esaurirà in una prima fase a fine 2015, e prevede la vendita di ponteggi multidirezionali e casseforme modello P300, prodotti di punta della società friulana, per l’esecuzione di una parte dei solai della megastruttura che avrà una metratura totale di circa 650mila metri quadri.

La soddisfazione del management Pilosio Spa risulta ancora più giustificato se visto nell’importanza mondiale che i lavori sauditi ricoprono. Quello relativo a Medina è infatti il progetto di architettura e ingegneria più significativo nel settore delle costruzioni a livello mondiale per i prossimi anni.

 

Gli interventi infatti non riguarderanno solo l’espansione della Moschea del Profeta e della relativa piazza, ma consentiranno anche una progressiva crescita delle infrastrutture e dei collegamenti, lavori di cui beneficerà tutta la città per un valore di circa 120 miliardi di euro. 

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi